Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Lun, Aprile 18, 2016
Esteri | da Metrofane Nocera

Papa Francesco: a Lesbo ho visto tanto dolore

Papa Francesco: a Lesbo ho visto tanto dolore

"Questa notte - ha detto ai fedeli di piazza San Pietro - un violento terremoto ha colpito l'Ecuador, causando numerose vittime e ingenti danni". L'Europa deve urgentemente fare politiche di accoglienza, di integrazione lavoro, di crescita, di riforma dell'economia e tutte queste cose sono i ponti che ci porteranno a non fare muri. Loro vengono con i documenti, i tre Stati - Italia, Grecia, Città del Vaticano - hanno controllato tutto e dato il visto.

Bergoglio torna poi sulla sua visita a Lesbo.

Tra i tanti profughi incontrati a Lesbo, "tanti di loro erano bambini, alcuni hanno assistito alla morte di genitori e dei compagni annegati in mare". "Voglio raccontare un caso particolare, di un uomo giovane, non ha 40 anni - ha spiegato - Lo ho incontrato ieri, con i suoi due figli". Questo i bambini lo hanno nel cuore, eh?

Profugo muore in incidente, uomo ricercato dai Carabinieri
Gravissimo incidente stradale , nella mattinata di oggi, in via delle Dune, nel Comune di Villa Literno . Più volte, infatti, è stata teatro di gravi incidenti anche mortali.

La prima prova è stato il documento congiunto firmato da Francesco e Kirill, il patriarca di Mosca, il 12 febbraio scorso a L'Avana.

La visita all'isola di Lesbo non è solo l'occasione per mostrare ai profughi che "non siete soli" e quindi "non perdete la speranza", anche perché "siamo venuti per richiamare l'attenzione del mondo su questa grave crisi umanitaria e per implorarne la risoluzione". Implicitamente, è chiaro che ogni scelta resta legittima e affidata alla libera valutazione dell'elettore, ma recarsi al seggio ha comunque il valore di una consapevolezza civile e del riconoscimento dell'importanza della condivisione su questioni che riguardano tutta la società. Il viaggio, segnato dalla tremenda tristezza, di ieri nell'Egeo è l'ultimo avviso all'Unione. E' un viaggio triste. "Quella dei migranti è la più grande catastrofe dalla seconda Guerra Mondiale", ha detto il Pontefice.

Un tono drammatico che ha mantenuto per tutto il viaggio. La missione di Lesbo ha insegnato come si può andare in direzione contraria, ostinatamente, come si può fare la differenza sulla comprensione dei conflitti e la loro soluzione. Come uomini di fede, desideriamo unire le nostre voci per parlare apertamente a nome vostro.

Londra, aereo urta drone in fase di atterraggio
Una volta terminate le manovre di atterraggio, è stata subito aperta un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità, ma al momento non è stato effettuato alcun arresto.

Come sottolinea Libero, una risposta durissima, quella di Francesco, a chi lo ha accusato di ingerenza politica (e, per inciso, sono parecchi ad aver avuto questo sospetto). Era da piangere. I bambini. Francesco procedeva in silenzio, commosso. Solidarietà ed ecumenismo si sono fusi assieme, istituendo una relazione profonda tra ricerca dell'unità dei cristiani e la preoccupazione per le sorti di questa umanità, per le sorti della pace. Si tratta di un luogo di vita, di un crocevia di culture e civiltà, di un luogo di scambio e di dialogo.

Ricorda Bergoglio che "Dio ha creato il genere umano perché formi una sola famiglia; quando qualche nostro fratello o sorella soffre, tutti noi ne siamo toccati".

Poi il Papa si è soffermato su un episodio.

Telefono fisso: Tim sospende i rincari. Erano stati bocciati da Agicom
L'evidente rischio è, infatti, che l'offerta danneggi gli utenti a basso reddito o gli anziani che non hanno intenzione di utilizzare Internet.

L'iniziativa è stata realizzata dopo una trattativa tra Santa Sede, Italia e Grecia. Alla fine del Regina Coeli di oggi il Papa ha espresso un pensiero anche per i numerosi lavoratori dei call center a rischio: "Sono tante le famiglie preoccupate, penso ai lavoratori e alle famiglie dei lavoratori dei call center". Preghiamo per quelle popolazioni; e anche per quelle del Giappone, dove pure ci sono stati alcuni terremoti in questi giorni. L'accoglienza e il mantenimento delle famiglie sarà a carico del Vaticano.

Ti piace questa: