Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Ven, Aprile 22, 2016
Intrattenimento | da Abelardo Magnotti

Artista di strada minacciato, bagnato e offeso a Viareggio

Artista di strada minacciato, bagnato e offeso a Viareggio

Sono molto contento delle parole dei consiglieri - conclude Del Ghingaro -: vuol dire che c'è un limite al di là dei colori politici, che nessuno oltrepassa. Sono arrivate le scuse del commerciante responsabile del gesto. Poi è arrivato l'altro proprietario del 48/Mondodisco che ha di nuovo rinnovato a Boris l'invito a "tornarsene nel proprio paese". Siamo sicuramente pronti a rinnovare le nostre scuse private a Boris e pubbliche alla città per le immagini che stanno circolando sui social e sui giornali.

La cosa più terribile di un'aggressione e di un'umiliazione di questo tipo è il fatto che non si possa oggettivamente fare niente, se non accendere i riflettori su queste persone e far vedere a tutti di che cosa siano capaci.

Moviola in campo, Serie A scelta per la sperimentazione
Inoltre nel prossimo campionato sarà utilizzata solo per alcune partite di Coppa Italia o di serie B . I costi saranno a carico della federazione, ma non sono previste spese insostenibili, anzi.

La scena di ieri è stata filmata da un cittadino che ha messo il video su Facebook.

"Riceverò Boris ma anche i due commercianti che hanno fatto questo gesto - ha detto il sindaco Giorgio Del Ghingaro - sono convinto che le scuse a Boris, che è stato pubblicamente umiliato e offeso, debbano essere pubbliche".

Maltrattava bimbi, maestra arrestata
La donna era stata già sospesa dal servizio per dieci giorninel 2010 a causa della sua aggressività. I carabinieri hanno documentato anche la condizione di timore e soggezione psicologica dei bimbi .

Solidarietà anche da parte del sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, che su Facebook ha scritto un messaggio a favore dell'artista di strada. "Abbiamo sbagliato, siamo intenzionati a chiedere scusa e a chiudere questa vicenda davvero brutta" queste le parole di Oreste Bergamini, titolare del negozio davanti al quale ieri Boris Egorov stava esibendosi nella creazione delle sue bolle di sapone.

Una situazione spiacevole e documentata da un video che trovate in rete, che ha ottenuto un mare di visualizzazioni: al momento sono 342.000 e 16.200 le condivisioni. Il povero Boris non si muove di un centimetro, resta dove si trova e continua a creare le giganti bolle di sapone che ammaliano i bambini. Intanto per la giornata di sabato è stata indetta una manifestazione di solidarietà rivolta a tutta la cittadinanza che vorrà farsi partecipe. Anche il consiglio comunale sarà presente. Viareggio non è quella che appare nel video che gira in queste ore sui social, deve essere chiaro a tutti.

Inter, Kondogbia: "La Champions mi manca ma voglio stabilizzarmi qui"
Vogliamo andare in Champions anche per i tifosi, per me non giocarla per due anni di fila sarebbe troppo. Quando però vedi gente come Stankovic e Zanetti ti viene voglia di restare qui a lungo.

Ti piace questa: