Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Lun, Marzo 27, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Protesta anticorruzione a Mosca, arrestato leader opposizione Navalny

Protesta anticorruzione a Mosca, arrestato leader opposizione Navalny

Un giornalista della Reuters ha raccontato di aver visto alcuni agenti fermare Navalny in Tverskaya Street e caricarlo su un pulmino. Le forze dell'ordine sono intervenute comunque e in serata il numero dei fermi è stato fissato dalla stessa polizia intorno a quota "500" nella sola Mosca. Navalny "è stato arrestato sulla piazza Maiakovskaïa", lungo il percorso della marcia, vietata dalle autorità, ha scritto Iarmych. Secondo l'agenzia Tass, Navalni rischia "una multa, lavori obbligatori o l'arresto", ma sempre per violazione amministrativa.

Pestato dal branco morto 20enne
Il 20enne sarebbe stato colpito anche con un oggetto contundente alla testa , forse una spranga o una chiave inglese. I due gruppi si sono affrontati fuori dal locale e ad avere la peggio è stato il ventenne.

Ma chi è Alexei Navalny e da chi è composta la variegata galassia degli oppositori a Vladimir Putin? Stavolta l'accusa è di manifestazione non autorizzata. Il leader oppositore, che è presidente della Fondazione di Lotta contro la Corruzione, ha documentato la sua denuncia all'inizio del mese, in un video pubblicato su YouTube, frutto di un'inchiesta andata avanti per mesi.

Koulibaly: "Ora penso al Napoli, ma vorrei giocare in Premier League"
Ora sono concentrato sul mio club, per la prossima stagione vedremo cosa fare. "Credo che resterò a Napoli ma non si sa mai, vedremo".

Navalny ha organizzato diverse manifestazioni anticorruzione in varie città della Russia.

Amici 16, la prima puntata: giuria, coach e regolamento
Come ben sappiamo, a sfidarsi saranno la squadra blu e la squadra bianca , guidate rispettivamente dai coach Elisa e Morgan . Mentre va in onda la prima puntata su Canale 5 , si è già registrata la seconda puntata di Amici di Maria De Filippi .

Venerdì il Cremlino aveva fatto sapere che le manifestazioni nel centro di Mosca sarebbero state interpretate come una provocazione illegale. Oltre a Mosca la gente è scesa in piazza a San Pietroburgo - negli stessi luoghi dove esattamente 100 anni fa si protestava contro Nicola II oggi i manifestanti hanno gridato 'abbasso lo zar!' - e in molte altre città del Paese, tra cui Novosibirsk, Barnaul, Tomsk, Krasnoyarsk, Khabarovsk e Vladivostok in quel che è senz'altro la giornata di protesta più consistente dai 'motì del 2011. Non ci sono stati incidenti nè persone arrestate.

Ti piace questa: