Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Sab, Aprile 01, 2017
Medicina | da Aldobrando Tartaglia

Morbillo, bimbo infetta 30 persone in ospedale Non era vaccinato

Morbillo, bimbo infetta 30 persone in ospedale Non era vaccinato

Il Servizio della Regione per la sorveglianza delle malattie infettive in una circolare inviata ai direttori generali delle Asl sottolinea infatti che nel Lazio nei primi tre mesi del 2017 si è registrato il triplo dei casi rispetto a tutto il 2016. Nel primo, a gennaio sono stati registrati oltre 3400 casi e 17 morti. I nuovi dati non fanno altro che "confermare l'allarme", ha commentato la titolare del dicastero Beatrice Lorenzin, ribadendo come sia "fondamentale e urgente l'applicazione del nuovo Piano vaccini".

E' in corso una vera e propria epidemia di morbillo in Italia.

Da inizio anno sono stati segnalati più di 1000 casi di morbillo.

Massimo Lopez colpito da infarto in scena: operato d'urgenza
Lo rende noto il direttore sanitario del nosocomio pugliese, Stefano Porziotta . Voglio ringraziare davvero tutti per tutto".

Secondo l'Oms per eliminare il morbillo serve una copertura vaccinale di almeno il 95%, ma nella Regione europea dell'Oms si è scesi ben al di sotto e a gennaio 2017 sono stati segnalati oltre 500 casi di morbillo.

Il motivo di questo significativo aumento (230%), è dovuto principalmente alle persone non vaccinate: i dati vengono dall'Istituto Superiore della Sanità.

Il focolaio è stato scatenato da un bimbo non vaccinato, affetto da morbillo, che è entrato al Pronto soccorso pediatrico dell'Azienda ospedaliera per ricevere cure. I primi sintomi sono simili a quelli di un raffreddore (tosse secca, naso che cola, congiuntivite) con una febbre che diventa sempre più alta. Un dato che desta qualche preoccupazione se paragonato ai 48 casi totali del 2016 in tutta la Sicilia. Segno che gli italiani continuano a non vaccinarsi, nonostante i continui appelli dei medici e del Ministero della Salute.

Nazionale, Buffon: "Ritiro? Magari chiudo con una testata alla Zidane"
Non lo so, ora devo pensare alle prossime partite, magari mi ritirerò dando una capocciata a qualcuno, come Zidane . Italia-Spagna? Nessuna ansia, ma con determinazione ci sarà un focus ben aperto sull'importanza della partita.

Il vaccino. Il Seresmi ricorda poi che "la vaccinazione efficace nella profilassi post-esposizione a un caso di morbillo, se eseguita entro 72 ore dal contatto; si raccomanda quindi di eseguire, per ogni caso di morbillo segnalato, la ricerca dei contatti suscettibili e la loro vaccinazione entro 72 ore secondo le indicazioni del Piano regionale prevenzione vaccinale attualmente in vigore".

I Vaccination day si terranno: sabato 8 aprile presso l'Ambulatorio vaccinazioni di Treviso (La Madonnina, via Castellana 2) e presso il Distretto di Oderzo (Ambulatorio Vaccinazioni, via Manin 46).

E questo, malgrado si tratti di una vaccinazione gratuita e fortemente raccomandata dalle autorità sanitarie perché il morbillo può dar luogo a gravi complicanze come encefaliti, polmoniti, sepsi e in alcuni casi può essere letale.

Formula 1, gp di Melbourne: Ferrari sorprendente. Ma è presto per festeggiare
Il francese stava completando un weekend da incorniciare, ma la sua vettura l'ha mollato troppo presto , quando era sesto. Così Vettel ha riguadagnato in pista quei due secondi di margine che gli sono bastati per restare davanti.

Ti piace questa: