Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Ven, Mag 12, 2017
Medicina | da Aldobrando Tartaglia

Lorenzin: "obbligo vaccini a scuola, decreto pronto"

Lorenzin:

La ministra della Salute Beatrice Lorenzin ha annunciato oggi di aver "pronto un testo di legge che prevede l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'accesso alla scuola dell'obbligo, con un ampliamento delle vaccinazioni obbligatorie indicate dal nostro ministero". "Ovviamente non potrà essere approvato domani, perchè necessiterà di approfondimenti e di una discussione anche da parte del ministero dell'Istruzione, per valutare se i tempi sono veramente maturi per fare una legge che ci riporti in sicurezza".

Molte Regioni si sono dotate di strumenti normativi che hanno intrapreso questa strada ma per la sola scuola dell'infanzia: alla materna in Toscana, Emilia Romagna e Venezia Giulia.

Teramo, 18enne si spara per gioco con pistola del padre: è grave
Sembra che il 18enne abbia cominciato a giocarci puntandosela alla testa, probabilmente non sapendo che aveva un colpo in canna. Bisogna, tuttavia, che i possessori di fucili e pistole custodiscano le loro armi da fuoco in luoghi sicuri.

"Introdurre l'obbligo della vaccinazione come requisito per l'accesso alle scuole senza prima mettere a disposizione delle famiglie i vaccini obbligatori in forma singola, rappresenta una violenza che sarà portata dinanzi la Corte Europea dei diritti dell'uomo" aggiunge. Ovviamente questa e' una norma che puo' avere degli aspetti di complessita', per questo l'ho mandata alla presidenza del consiglio. Spero che ci sia un approfondimento con il ministero dell'Istruzione, che ha il timore che venga leso il diritto all'accesso alla scuola.

Ed infatti, ad ottobre 2015, proprio la Lorenzin aveva assicurato che "nessuno aveva mai messo in dubbio la possibilità di far iscrivere a scuola bambini non vaccinati" aggiungendo anche: "Qualora si dovesse decidere una cosa del genere bisogna passare per il Parlamento". "Siamo pronti per un dibattito piu' ampio per riportare un'obbligatorieta'".

Marani: "Spalletti? Deciderà Monchi, se le condizioni non sono quelle giuste meglio…"
Si aspetta una partita con insidie differenti? Quello che conta, devono sapere però che si vede in fondo al campionato. L'obiettivo è quello di vincere per provare a rovinare la festa alla capolista Juventus e blindare il secondo posto.

Il Miur ha specificato in una nota che l'obbligo dei vaccini non deve andare contro il diritto all'istruzione, spiegando che in tal senso si è espressa la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli nel corso di un incontro con la Lorenzin. Ha aggiunto ancora il ministro Lorenzin: "Finalmente si è compresa nella popolazione l'importanza della vaccinazione e che stare sotto la soglia vaccinale è un vero e proprio pericolo". Il calo riguarda sia le vaccinazioni obbligatorie (anti-difterica, anti-polio, anti-tetanica, anti-epatite B), che alcune di quelle raccomandate. I dati di copertura vaccinale per morbillo e rosolia sono passati dal 90,4 per cento nel 2013 all'85,3 per cento nel 2015.

L'Emilia Romagna è stata la prima Regione ad aver varato una legge sull'obbligatorietà delle vaccinazioni per poter frequentare gli asili nido. E poi ci sono Lazio (l'iter della legge è partito già a gennaio) e Puglia che stanno pensando di seguire l'esempio. Dopo 18 anni, l'obiettivo è dunque quello di ripristinare l'obbligo delle vaccinazioni a tutela della salute della popolazione. Era stato già stabilito nel lontano 1967, per essere in vigore oltre 30 anni e infine decadere nel 1999.

Tragedia sul Gran Sasso: morti due alpinisti, feriti altri due
Al momento non si conoscono ne' la provenienza delle vittime, tanto meno se si trovassero in cordata. Si tratta di Francesco Carta 45 anni di Bisenti e Enrico Faiani , di 61 anni di Castelli .

Ti piace questa: