Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mar, Mag 23, 2017
Finanza | da Norma Uva

Ue, ok alla manovra bis. L'Italia ha rispettato le regole

Ue, ok alla manovra bis. L'Italia ha rispettato le regole

Così il ministro dell'economia, Piercarlo Padoan, risponde ai giornalisti che chiedono un commento sulla raccomandazione dell'esecutivo Ue.

L'Italia ha corretto i conti come richiesto, ora rispetta le regole e non corre più il rischio di una procedura per debito eccessivo. Al primo punto della lista, Bruxelles dirà all'Italia che la manovra per il prossimo anno dovrà portare a uno sforzo di bilancio "robusto", senza però entrare nel merito delle cifre. Parole che suonano fin troppo simili a quelle pronunciate dal "cattivo" commissario Moscovici. Frena invece il ministro dell'Economia Padoan: "cambiare idea su una tassa che è stata cambiata da pochi mesi non è una buona idea". L'Ue ha rilanciato questa richiesta nel pacchetto di primavera presentato oggi dove peraltro ha deciso di non aprire procedure di infrazione a carico dell'Italia, né per quanto riguarda il bilancio 2017, a seguito delle misure di correzione raccomandate ed adottate, né per quanto riguarda gli squilibri macroeconomici eccessivi. Se l'Ecofin confermerà la proposta saranno solo quattro i paesi (Francia, Spagna, Grecia e Regno Unito) ancora sotto procedura. Questo si tradurrà in una riduzione nominale della spesa primaria di almeno lo 0,2% in 2018, che corrisponderà a un aggiustamento strutturale non inferiore allo 0,6% del Pil.

Milan: affondo finale per Kessiè
Oltre a Musacchio e Kessiè , il Milan continua a inseguire anche Ricardo Rodriguez, laterale sinistro del Wolfsburg . MILAN :KESSIE- Come accennato in mattinata, Franck Kessie è un nuovo giocatore del Milan .

"Il sistema fiscale italiano - spiega in particolare la Commissione Ue sull'Italia - non supporta la crescita economica e l'efficienza in diversi settori". E vede "un riconoscimento" del percorso seguito dal Governo negli ultimi 3 anni, lungo il "sentiero stretto tra due esigenze contrapposte: aiutare la crescita da un lato, contenere il debito dall'altro".

Malgrado "molti impegni sulle riforme" presi dall'Italia "appaiano sufficientemente ambiziosi per affrontare nel modo giusto le sfide che il Paese ha di fronte a sé, la loro credibilità dipende dall'implementazione delle riforme stesse", sottolinea la Commissione europea, nella comunicazione al Consiglio, al Consiglio europeo e al Parlamento europeo sul semestre europeo 2017. Sulle riforme, invece, la situazione è diversa. Le quali sono una riedizione delle vecchie raccomandazioni.

Cannes 2017: sospetto allarme bomba, evacuata una sala
Si tratterebbe di un allarme bomba, anche se gli agenti hanno spiegato solo che è in corso un'operazione per un'emergenza. Secondo quanto si apprende in modo informale l'allarme sarebbe scattato per uno zaino abbandonato.

Bruxelles chiede infatti di reintrodurre la tassa sulla prima casa a carico delle famiglie con "elevati livelli di entrate", senza entrare maggiormente nello specifico. Bisognerebbe "ridurre la lunghezza delle cause civili, attraverso una gestione efficiente e regole che assicurino una disciplina procedurale; intensificare la lotta contro la corruzione, in particolare rivedendo i termini della prescrizione". L'Italia dovrebbe anche "allargare l'uso obbligatorio della fatturazione elettronica e dei pagamenti elettronici".

Internazionali d'Italia, Nadal ko: Thiem vola in semifinale
Ora andrò a pescare o a giocare a golf a Manacor per rilassarmi, poi inizierà la preparazione per il Roland Garros". Posso solo congratularmi con Thiem , è stato migliore di me questo pomeriggio.

Ti piace questa: