Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mar, Giugno 13, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Storico Benevento, per la prima volta in serie A

Storico Benevento, per la prima volta in serie A

Il finale è per la città: "Benevento è bella e fiera di per sé, non aveva bisogno del calcio per emergere".

Uomini e Donne, Giorgio Manetti: "La solitudine aiuta a crescere"
I tronisti e i corteggiatori di Uomini e donne si sfideranno in bikini per dare visibilità ad alcuni brand di beachwear. Intanto, però, in assenza di anticipazioni non mancano notizie e gossip sul mondo del people show di Maria De Filippi .

Il Palermo riceve il primo no relativo all'ipotetico allenatore della prossima stagione, quello che dovrebbe avere il compito di riportare il club in Serie A dopo un solo anno di B. Così, dopo quattro minuti di recupero, il direttore di gara fischia la fine dell'incontro e con esso l'inizio della festa. Mi hanno chiesto quando ho capito che saremmo andati in serie A, ho risposto nel marzo del 2006, quando abbiamo preso questa società. Così Marco Baroni, allenatore del Benevento, intervenuto ai microfoni di Sky Sport all'indomani della storica promozione in serie A.

Hamilton in parata a Montreal, Vette rimonta e chiude quarto
Il weekend per le #Ferrari si era aperto nel migliore dei modi: i due piloti avevano dominato infatti le prove libere del venerdì. Giro 44- In Ferrari studieranno i nuovi tempi che Raikkonen concretizzerà in questa parte finale di gara con le Ultrasoft.

I due tecnici provano, dunque, a cambiare qualcosa con Lasagna che entra al posto di Poli e Fedato per Lollo nel Carpi, mentre Baroni inserisce Cissè per Puscas e Del Pinto per Lopez. Applausi anche al Carpi, ma la storia è qui. Poi tocca al numero 15 del Carpi (fuori Poli), ma nelle prime due palle toccate in avanti di certo non impressiona, ben più pericoloso Di Gaudio (60).

Trento vola in finale. Milano eliminata tra i fischi
In gara 5 la squadra di Repesa crolla in casa al Forum di Assago per la terza volta in altrettante gare interne della serie. La finale per i trentini è ad un passo: la formazione di Buscaglia avrà a disposizione tre match point.

Tra i personaggi sotto i riflettori della festa c'è lui, il sindaco Clemente Mastella, sempreverde della politica ma anche del calcio: negli anni '90 fece parte del consiglio di amministrazione del Napoli, ora esulta per la sua città. Qualche volta anche solo in 50, 60 fedelissimi hanno viaggiato per chilometri e chilometri, subendo in qualche circostanza, oltre alla sconfitta sul campo, anche umiliazioni e provocazioni dai tifosi avversari, ma gli stregoni sono sempre rientrati a casa orgogliosi e fieri di aver cantato e gioito per i propri colori. I quattro di recupero sono terminati. Al triplice fischio decretato dall'arbitro Pasqua di Tivoli, la torcida giallorossa è letteralmente impazzita al grido Serie A, Serie A, Serie A! . Mercato per l'anno prossimo? Nove mesi fa si auspicava un campionato tranquillo, con salvezza sicura e le pretese di chi sa che ha tanto da imparare.

Ti piace questa: