Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Sab, Giugno 17, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Ius soli, Massimo Fini: "Legge di buon senso, il terrorismo non c'entra"


La mattinata di discussione termina con un la ministra Fedeli in infermeria, un contuso, un espulso (poi "graziato"), urla e spintoni. Grasso lo ha richiamato e pronunciato la formula dell'espulsione, salvo poi "graziarlo". Allontanato anche il capogruppo Centinaio. L'Assemblea ha infatti detto sì all'inversione dell'ordine del giorno dei lavori e incardinato lo ius soli prima del voto sulle pregiudiziali di costituzionalità del decreto vaccini. In questo quadro desolante il Pd pretende di portare in aula al Senato un disegno di legge contrabbandato per 'Ius Soli', cioè il riconoscimento del "diritto di cittadinanza in base al luogo di nascita". Anche il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli è rimasta contusa nel trambusto che si è scatenato in aula del Senato ad opera dei senatori della Lega Nord che protestavano contro il ddl Ius soli.

Lampedusa: Nicolini, la mia sconfitta? Si è deciso di tornare indietro (2)
Non contento, il segretario del Pd l'ha voluta anche nella nuova segreteria nazionale del partito. Quarto posto per la candidata della Lega Nord, l'ex senatrice Angela Maraventano (5,9 per cento).

La posizione 5 stelle sembra una risposta alla sconfitta al primo turno delle amministrative, il tentativo di andare a pesca di voti della destra; tanto più che si accompagna alla richiesta della sindaca Virginia Raggi di mettere uno stop ai migranti a Roma perché la capitale ne avrebbe troppi, cosa smentita dal ministero dell'Interno. "Un precedente così neanche l'arbitro Moreno!", commenta Calderoli. Ma intanto i lavori d'Aula proseguono. E lo facciamo non solo per quelli che sono fuori e ci sostengono, ma anche per i colleghi ai quali non è stata data la parola. Lei, raccontano alcuni esponenti Dem presenti nell'emiciclo, era ai banchi del governo quando i senatori della Lega sono arrivati di corsa "con i cartelloni e l'hanno spinta contro lo stesso tavolo e le sedie". Secondo quanto si apprende le sarebbero stati messi di cerotti e le sarebbero stati somministrati degli antidolorifici. "Che tristezza anteporre la ricerca del consenso alla civiltà", ha scritto su Twitter la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, dopo che la protesta dei senatori leghisti nell'Aula di Palazzo Madama ha anche impedito al presidente della Commissione Affari costituzionali di illustrare la propria relazione sul provvedimento.

Ilva, Am Investco pronta a fare scendere gli esuberi a 4.200
La trattativa deve garantire questi livelli occupazionali e questo si può ottenere se non c'è una riduzione della capacità produttiva e accelerando i tempi degli investimenti.

Londra, grattacielo in fiamme, almeno 6 i morti. Si teme il crollo
Molte hanno riportato ustioni, fratture per le cadute, molti sono intossicati per aver inalato fumo. Il rischio è ancora vivo con la possibilità che il palazzo crolli e così tutti sono tenuti lontani.

Ti piace questa: