Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Lun, Giugno 26, 2017
Finanza | da Norma Uva

Banche venete: si lima Dl. Cdm domattina

Banche venete: si lima Dl. Cdm domattina

"Il governo ha approvato il dl che consentirà di rassicurare e stabilizzare la situazione", ha spiegato il premier, Paolo Gentiloni. Ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine del Cdm. "Confido che questa decisione avra' in Parlamento il sostegno che merita, il piu' ampio possibile". E questa operazione "non ha impatto sull'indebitamento".

Pjanic può lasciare la Juventus: il Barcellona vuole il bosniaco. Le ultimissime
Il binomio si è rivelato subito vincente perché Pjanic ha potuto vincere i suoi primi due trofei: lo Scudetto e la Coppa Italia. La Juventus ancora non si è mossa sul mercato, con i bianconeri che ancora non hanno ufficializzato nessun acquisto.

Immediato l'intervento del governo, che ha già pronta l'operazione per il salvataggio.

Olanda, Valentino Rossi: "Era importante essere nei primi cinque"
Un po' deluso invece Petrucci: "Alla fine pensavo di aver fatto la pole e invece ho commesso un errorino e sono finito terzo". "Mi dispiace di non essere in prima fila ma era importante essere nei primi cinque".

Le due banche venete "cesseranno di operare come banche venete ma continueranno ad operare come componenti del gruppo Intesa Sp e non ci sarà alcun interruzione dello servizio agli sportelli". I negoziatori di Intesa puntano a contenere i costi operativi, ad esempio sul numero dei dipendenti da trasferire dalla banche venete, mentre i tecnici e l'ufficio legislativo del Tesoro spingono in senso opposto, per ridurre al minimo l'impegno finanziario pubblico. "Gli aiuti di Stato sono necessari per evitare una conseguenza economica in Veneto per la liquidazione delle banche", commenta la commissaria per la Concorrenza Margrethe Vestager annunciando la decisione. L'azione risarcitoria da avviare nei confronti dei detti soggetti - i cui profili giuridici devono essere oggetto di attenta analisi - a mio avviso darà ampie soddisfazioni agli azionisti che la avvieranno nelle opportune forme. Il piano comporterebbe un intervento, da parte delle casse pubbliche, stimato tra gli 8 e i 10 miliardi di euro. Una volta approvato il decreto, tocca adesso alla Banca d'Italia far partire la richiesta di liquidazione coatta. "Siamo in continuo contatto con le autorità europee. Il corrispettivo della cessione è rappresentato da un credito verso le banche in liquidazione: i proventi della gestione del portafoglio trasferito sono destinati interamente alle banche in liquidazione e sono, dunque, disponibili per i creditori di quest'ultime". Come in quel caso, le prestazioni sono a carico del 'Fondo interbancario di tutela dei depositanti'.

Diego Costa, il fratello assicura: "Non andrà a giocare in Cina"
Sulla carta dunque tutto dovrebbe essere perfetto, un grande amore fra l'allenatore e la società. Infatti come scrive il Corriere dello Sport , c'è il rischio esonero o dimissioni .

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Affermazioni sulle quali si attende il commento di Bruxelles, in ore in cui il quadro è ancora molto opaco, anche perché finalmente qualcuno si è accorto dell'urgenza della questione veneta.

Ti piace questa: