Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mer, Luglio 19, 2017
Finanza | da Norma Uva

Inps: 66 mila domande per Ape e precoci

Inps: 66 mila domande per Ape e precoci

Sono state, in particolare, presentate 66.409 domande per accedere all'Ape social e al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci.

"Per chi richiede la Pensione Anticipata Precoce', la Circolare Inps 99/2017 -spiegano ancora gli esperti della Fondazione Sudi Consulenti del Lavoro- ha chiarito i requisiti che possono essere maturati anche dopo la richiesta di certificazione: il requisito di 41 anni di contribuzione accantonata in Gestioni INPS, Casse Professionali o Forme di Sicurezza Sociale UE o di Stati Convenzionati; la cessazione dell'attivita' lavorativa". Cosa che potrebbe determinare un'indisponibilità di risorse finanziarie visto che le domande pervenute hanno superato il tetto massimo previsto dal Governo Gentiloni. "Per quanto riguarda la distribuzione per genere, le donne - spiegano all'Istituto di previdenza - che hanno presentato la domanda per la certificazione per l'Ape sociale sono state 11.668, contro i 28.109 uomini".

Allarme incendi in Sicilia, situazione critica a Messina
Per domare le fiamme sono al lavoro i vigili del fuoco locali, aiutati dall'azione dei Canadair del corpo nazionale. E' stata riaperta l'autostrada tra Caltanissetta ed Enna .

Per l'Ape sociale si dovrà rispettare il limite di spesa di 300 milioni di euro per quest'anno e fino a 609 milioni per il 2018.

Le ultime notizie per pensioni oggi sembrano indicare poche possibilità per chi invierà domanda nella seconda finestra.

Storico oro per gli azzurri ai Mondiali di Budapest
Arriva dal nuoto sincronizzato la prima medaglia d'oro dell'Italia ai Mondiali in corso di svolgimento a Budapest , in Ungheria . Sono molto testarda e quando voglio una cosa la ottengo. "La finale l'abbiamo vinta noi ma questa medaglia è per l'Italia ".

Pensioni anticipate e Ape social, è boom di domande in Lombardia.

. Per i lavoratori disoccupati i 3 mesi di inoccupazione successivi alla indennita' di disoccupazione spettante.

Riguarda anche i lavoratori che svolgono da almeno 6 anni in via continuativa una delle seguenti attività: operai dell'industria estrattiva, dell'edilizia e della manutenzione degli edifici; conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni; conciatori di pelli e di pellicce; conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante; conduttori di mezzi pesanti e camion; personale delle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni; addetti all'assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza; insegnanti della scuola dell'infanzia e educatori degli asili nido; facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati; personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia; operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti. I lavoratori in top position per le richieste sono i disoccupati con 34.530 domande, seguiti dagli addetti alle mansioni difficoltose, che arrivano a 15.030. Secondo la norma chi ha lavorato almeno un anno prima di compierne 19. Le stime della spesa per l'Ape precoci sono 360 milioni (2017), 550 milioni (2018), 570 milioni (2019), 590 milioni ogni anno dal 2020 al 2026, mentre la platea è 20.000 (2107), 22.000 (2018), 24.000 (2019), 26.000 ogni anno dal 2020 al 2026.

Decreto vaccini, ok in Commissione, oggi l'approdo in Aula al Senato
Introdotta infine la possibilita' di effettuare le vaccinazioni in farmacia , misura che tuttavia vede contrari gli Ordini dei medici.

Ti piace questa: