Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Ven, Luglio 21, 2017
Medicina | da Aldobrando Tartaglia

Vaccini, ecco che cosa prevede il decreto approvato dal Senato

Vaccini, ecco che cosa prevede il decreto approvato dal Senato

Il decreto vaccini procede ma gli ostacoli non mancano. Tra le modifche al testo iniziale: saranno dieci e non dodici i vaccini obbligatori per iscrivere i bambini a scuola, ci sarà la possibilità di prenotarli in farmacia.

Centosettantadue voti a favore, 63 contrari e 19 astenuti: il decreto di legge sui vaccini presentato dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha incassato il "sì" del Senato ed è ora pronto a passare al vaglio della Camera.

Come già sottolineato le novità apportate con gli emendamenti presentati da maggioranza e opposizione sono molte e importanti. I vaccini obbligatori fino al 2020 invece sono: morbillo, rosolia, parotite e varicella. Ridotte anche le sanzioni per i genitori che non vaccinano i propri figli.

Incendi, brucia tutta la Sicilia Evacuazione al villaggio Calampiso
Quelli più grandi stanno interessando le zone di San Vito Lo Capo (Trapani ), Priolo, Catania , San Mauro Castelverde (Palermo). Alcune villette sono state sfiorate dalle alte fiamme e hanno riportato danni a tetti e facciate.

ACCESSO A BAMBINI NON VACCINATI - Bocciato l'emendamento della senatrice Nerina Dirindin volto alla "Cancellazione dell'obbligo per le attuali quattro vaccinazioni obbligatorie (antidifterite, antitetanica, antipoliomelite e antiepatite B) rimandando al Piano di prevenzione vaccinale l'eventuale individuazione delle vaccinazioni da rendere obbligatorie qualora se ne ravvisi l'opportunità". Approvato anche l'emendamento che prevede la possibilità di prenotare i vaccini nelle farmacie.

La novità introdotta all'art.

C'è stata un po' di confusione, perché la decisione si è sovrapposta ad un cambiamento in atto nel Paese: che attraverso i Lea costringeva di fatto non la popolazione, ma le Regioni, ad applicare l'offerta di un calendario uguale per tutto il Paese e comprendeva ben più di 12 vaccini. I genitori avranno tempo sino al 31 ottobre per la scuola dell'obbligo, e il 10 settembre per i nidi, per produrre la relativa documentazione oppure l'autocertificazione. Per costoro, avendo sviluppato in modo autonomo gli anticorpi, non sarà quindi necessario sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria per quel virus.

Decreto vaccini, ok in Commissione, oggi l'approdo in Aula al Senato
Introdotta infine la possibilita' di effettuare le vaccinazioni in farmacia , misura che tuttavia vede contrari gli Ordini dei medici.

Ad essere "molto soddisfatta del voto di oggi al Senato sul cosiddetto 'decreto vaccini'" è anche la ministra dell'Istruzione: "tiene insieme in maniera equilibrata due fondamentali diritti costituzionali, quello alla salute e quello all'istruzione".

La donna, infatti, ha annunciato che consegnerà alla Commissione Antimafia "inconfutabili atti processuali dai quali si evincono le manovre per occultare la verità sulla strage di via D'Amelio".

Il Premier Gentiloni invece non ha dubbi: l'approvazione al Senato del Decreto Lorenzin è un passo avanti per la tutela della salute dei cittadini italiani. Per questi ultimi è prevista l'obbligatorietà per 3 anni, con successiva verifica del raggiungimento della copertura di sicurezza.

Roma, incendio pineta Castel Fusano: case sgomberate e strade chiuse FOTO
Sul posto impegnati nelle difficili opere di spegnimento i vigili del fuoco, servizio Giardini, carabinieri e Forestale. Un terzo incendio è stato acceso poco dopo sulla via Litoranea , che è stata chiusa al traffico.

Ti piace questa: