Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Lun, Agosto 14, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Torino, spara alla testa a una donna e poi si uccide

Torino, spara alla testa a una donna e poi si uccide

Quel che è certo è che Elio Giancotti, convinto di aver ucciso la compagna, ha percorso qualche centinaio di metri verso corso Galileo Ferraris dove, all'altezza del civico 87 e circondato dai poliziotti, si è tolto la vita.

Timea Vajko, 31 anni, ballerina ungherese, abitante a Torino, voleva lasciare il suo compagno che, dopo una colluttazione sul marciapiede, ha preso una pistola Tanfoglio e ha minacciato di uccidersi.

Mercato: Napoli, trovato l'accordo con il City per Zinchenko
Sul fronte portiere, il possibile rinnovo di Sepe fino al 2021 farebbe saltare gli arrivi di Rulli e Karnezis come vice-Reina. Tutto resta legato però alla eventuale partenza di Giaccherini che piace molto al Genoa ma senza intesa con gli azzurri.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori della Squadra Mobile, l'uomo ha estratto la pistola dopo avere avuto un violento litigio con la ragazza a bordo di una Bmw con targa francese. E' successo questa mattina intorno alle 6 a Torino tra corso Re Umberto e corso Vittorio Emanuele. Un uomo milanese di mezzà età residente nel capoluogo piemontese ha prima sparato alla testa a una donna ora ricoverata in gravissime condizioni al Cto e poi si è suicidato all'arrivo sul posto della Polizia. A dare l'allarme sono stati alcuni testimoni, che hanno segnalato la presenza in strada di un uomo armato. Il veicolo è stato sequestrato.

Sulla tragedia indaga la Squadra mobile della questura di Torino.

Tromba d'aria in Veneto: c'è un disperso
Nel capoluogo il forte vento ha provocato la caduta di piante e rami e la rottura dei vetri delle finestre di alcune palazzine. Maltempo in Lombardia/ Anche i settori centro-settentrionali della Lombardia non sono stati risparmiati dai temporali .

L'arma utilizzata nel tentato omicidio e nel suicidio era legittimamente detenuta, e forse l'uomo la usava al poligono, anche se non aveva il porto d'armi per averla in giro con sé.

Sottoposta agli esami del caso, ha riportato escoriazioni alla testa e lesioni superficiali guaribili, secondo i sanitari, in trenta giorni.

Juve a riposo, da oggi si pensa alla Lazio
Allegri ha già dato l'assenso considerando che le qualità tecniche non si discutono assolutamente. Ai tanti nomi fatti nelle ultime settimane si è aggiunto quello dell'olandese de Vrij .

Ti piace questa: