Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Gio, Settembre 14, 2017
Sportivo | da Floriano Cerasuolo

E.League: Gasperini, spero Rooney ci sia

E.League: Gasperini, spero Rooney ci sia

Ci sarà quasi un esodo di tifosi orobici per la partita a Reggio Emilia. Racconta così Gian Piero Gasperini l'attesa per la sfida con l'Everton, che segna un ritorno dei neroblu in Europa. "La gente vive nuovamente quell'entusiasmo". Abbiamo entusiasmo, dietro di noi, e una competizione su cui puntiamo molto. "È un girone difficile, tra i più duri della competizione, incontriamo squadre di Premier, della Ligue 1 (il Lione, ndr) e anche quella cipriota (l'Apollon Limassol, ndr) non è un'outsider; però anche noi arriviamo da un quarto posto in A e vogliamo rappresentare al meglio il nostro campionato". "Non mettiamo obiettivi ma c'è la curiosità di misurarci al meglio con le altre squadre". In A bene o male conosci tutti, questa è la parte differente. Dobbiamo adattarci, le risposte le troviamo in campo. Sono passati tanti anni, sono cambiate squadre e regole, però credo che alla fine il comune denominatore è l'entusiasmo che ci circonda. "E' un grandissimo campione, per me sarà un onore affrontarlo da avversario".

Università, al via i test di ammissione: a Medicina 9.100 posti
Al via domani alle 8.30 i test per 131 posti disposti per la Facoltà di Medicina dell'Università degli studi di Salerno . Le donne si fanno sempre più spazio nel mondo sanitario, infatti il 70% dei candidati è di sesso femminile.

Nell'Everton non è ancora certo che scenderà in campo anche Wayne Rooney.

Napoli: trascinata dall'auto del fidanzato, ventiquattrenne muore in ospedale
L'amore tra i due era iniziato nel 2012 e da allora, nonostante gli alti e i bassi, non si erano più lasciati. Decisivo il lavoro dei carabinieri , di concerto a quello dei magistrati della Procura di Napoli Nord.

Proprio attorno alla possibile presenza del fuoriclasse inglese si giocano le ultime incognite di un match da un pronostico apertissimo: da una parte un Everton in piena crisi di risultati e con il suo giocatore più rappresentativo alle prese con problemi extracalcistici. Ho detto alla gente che se avessimo raggiunto l'Europa League ci sarebbero state molte chance di rimanere.

Barcellona-Juventus, Dybala all'esame Camp Nou: sfida con il mentore Messi
Le partenze hanno cambiato le caratteristiche della squadra , ma non hanno cambiato i risultati . Due squadre che hanno vinto 8 Champions League e un'infinità di titoli tra campionati e coppe.

Riguardo la formazione, Gasperini non fa rivelazioni, ma afferma di avere le idee molto chiare. "Ho già in mente la formazione per domani sera". "Dovrò rinunciare a Gosens ed Ilicic, assenze pesanti, ma ho per fortuna calciatori che possono sostituire gli assenti". C'è anche la novità che incontriamo avversari che non abbiamo mai incontrato.

Ti piace questa: