Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mar, Settembre 19, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Corea del Nord, le simulazioni dei jet Usa nei cieli sudcoreani

Corea del Nord, le simulazioni dei jet Usa nei cieli sudcoreani

Quattro jet americani F-35b invisibili e 2 bombardieri strategici B-1b hanno simulato un bombardamento nei cieli sudcoreani: un monito, secondo gli analisti, alla Corea del Nord. Gli aerei militari americani hanno volato insieme a 4 caccia F-15K sudcoreani e poi sono tornati nelle basi in Giappone e a Guam, ha aggiunto la fonte all'agenzia sudcoreana Yonhap.

Le esercitazioni, dunque, sono una risposta a quanto accaduto tre giorni fa, quando un missile intermedio è stato lanciato da Kim Jong-un verso l'Oceano Pacifico, sorvolando il Giappone con una traiettoria di 3.700 km.

Napoli: trascinata dall'auto del fidanzato, ventiquattrenne muore in ospedale
L'amore tra i due era iniziato nel 2012 e da allora, nonostante gli alti e i bassi, non si erano più lasciati. Decisivo il lavoro dei carabinieri , di concerto a quello dei magistrati della Procura di Napoli Nord.

Le esercitazioni congiunte, spiegano fonti cinesi, si svolgono tra la baia Pietro il Grande, proprio all'esterno del porto di Vladivostok, non lontano dal confine tra Russia e Corea del Nord, e la parte meridionale del mare di Okhotsk, a nord del Giappone. Sia la Cina che la Russia hanno più volte chiesto una soluzione pacifica della grave crisi.

Gli Stati Uniti iniziano a fare sul serio.

Uragano Irma: 7 milioni in fuga dalla Florida. Trump, "Dio benedica tutti"
L'evacuazione della città si sta rivelando una mossa assolutamente saggia data la situazione al limite dell'inverosimile. La maggioranza delle vittime ci sono al termine della furia per cause come annegamenti, infarti e cadute dei pali.

Dal fronte di Pyongyang, sempre il Ministero della Difesa di Seul ha fatto sapere che la Corea del Nord sarebbe prossima alla fase finale dello sviluppo di un missile balistico intercontinentale. Lo ha reso noto un rapporto che il ministero della difesa sudcoreano ha presentato stamane al parlamento di Seoul.

Il rapporto, inoltre, evidenzia come il regime comunista "continuerà a realizzare provocazioni strategiche aggiuntive", con nuovi lanci di missili balistici o anche il settimo test nucleare.

Ansia Milan: per Conti si teme un lungo stop
La verità comunque l'avremo nel prossimo mese, ma voglio una squadra rabbiosa, perché non sempre possiamo vincere con la tattica". La rotazione coinvolgerà tutti. "L'obiettivo è uno, portare il Milan in alto, e serviranno anche vittorie sporche".

Sempre dalla Corea del Sud si è appreso che gli USA invieranno una portaerei e il relativo gruppo d'attacco vicino alla penisola coreana per delle manovre navali a ottobre con la Marina di Seul.

Ti piace questa: