Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Gio, Novembre 02, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

New York, il killer si è vantato dell'attacco "Si preparava da settimane"

New York, il killer si è vantato dell'attacco

Ma come facciamo a sapere che l'atto terroristico sia da imputare proprio all'ISIS, e non sia un terribile episodio compiuto da uno squilibrato senza motivo come il precedente avvenuto a Los Angeles in cui hanno perso la vita 58 persone? Lo ha detto Sayfullo Saipov agli investigatori, secondo i documenti con le accuse formali depositati in tribunale dalle autorità.

Ha lasciato un bigliettino vicino al furgoncino usato per l'attacco, nel quale ha scritto che agiva per l'Isis, il killer che ieri ha fatto tornare il terrore a poche decine di metri dal World Trade Center a New York, il 'Ground Zero' dell'11 settembre. L'attentatore sarebbe un uomo di nazionalità uzbeka di nome Sayfullo Saipov, arrivato negli Stati Uniti nel 2010 e residente a Tampa, nello stato della Florida, lo riporta Nbc. 8 morti, 15 i feriti.

Legge elettorale, Grasso lascia il Pd: ''Fiducia su Rosatellum come violenza''
Ancora dal Pd, il presidente del partito, Matteo Orfini: "Rispettiamo la scelta del presidente Grasso - chiarisce -. A sinistra si gongola, con Art.1MdP che apprezza la scelta fatta dal presidente del Senato .

Dopo lo schianto, Saipov è sceso dal camion impugnando due pistole, sembra sparachiodi, e urlando Allah Akbar, ma è stato subito colpito e ferito dalla polizia. L'uomo, alla guida di un veicolo, si è schiantato contro un gruppo di ciclisti lungo l'Hudson, per poi finire contro uno scuolabus della Stuyvesant High School, nella zona meridionale di Manhattan. Prove ritenute come inequivocabilmente connesse al suo percorso di radicalizzazione 'a distanza', come affermato anche dal governatore di New York, Andrew Cuomo, mentre il vicecommissario della Polizia newyorkese, John Miller, ha affermato che Saipov il suo attacco lo pianificava da settimane.

Erano arrivati a New York per celebrare il 30esimo anniversario del diploma. Lo riferiscono le Forze dell'Ordine.

BCE, Draghi: la ripresa economica resta solida e diffusa
E se l'Eurozona non mostrerà i segnali attesi (ripresa robusta dell'economia e tasso d'inflazione attorno al 2%) potrebbe ancora continuare.

Negli ultimi anni Iskhakova ha detto di avere praticamente perso i contatti con Saipov. Controlli sono scattati nella moschea che frequentava in New Jersey, e che era finita nel mirino della polizia nel 2006 nell'ambito del criticato programma di sorveglianza delle comunità musulmane. Il sindaco di New York De Blasio ha spiegato: "È un codardo atto di terrorismo, che aveva come obiettivo civili innocenti". Nel frattempo, però, il mondo dell'opinione pubblica americana ha affrontato il day-after in modo concitato, tentando di reagire alla follia fondamentalista senza sfuggire ad alcuni strascichi politici legati in special modo ai tweet post-attacco del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Trema la terra in Campania, scossa di terremoto nel Salernitano
Poco dopo, alle 16:39, scossa di magnitudo 2 .3 a Norcia, provincia di Perugia, con ipocentro a 10 km di profondità . Il movimento tellurico non ha causato danni a cose e/o persone.

Ti piace questa: