Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Ven, Novembre 24, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Sottomarino scomparso: l'aria si sta esaurendo, bisogna fare in fretta

Sottomarino scomparso: l'aria si sta esaurendo, bisogna fare in fretta

Un possibile segnale proveniente dal San Juan ha rilanciato nelle ultime ore le ricerche del sottomarino militare argentino, sparito nell'Atlantico meridionale una settimana fa.

In una conferenza stampa, il portavoce militare ha ammesso che "siamo preoccupati, e la nostra preoccupazione va crescendo", anche a causa del problema dell'esaurimento delle riserve d'ossigeno del sottomarino.

Terremoto e paura nel Parmense
Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Intorno alla ore 13:37 si è verificata una seconda scossa, di magnitudo 5.1, con epicentro Fornovo di Taro .

In base a questo nuovo indizio, aggiunge Balbi, si sta procedendo a un nuovo monitoraggio dell'area dalla quale proverrebbe il rumore. Siamo preoccupati, come le famiglie.

Già il 19 novembre erano cominciati ad emergere dettagli più chiari sulla misteriosa scomparsa, mentre nella giornata di lunedì 20 novembre era stato reso noto che i sette tentativi di chiamate satellitari registrati tra le 10 del mattino e le 3 del pomeriggio di sabato non provenivano dal sommergibile come comunicato in precedenza.

Da Black Friday a Cyber Monday: una settimana piena di sconti
Per lo shopping online , affidati a Cuponation: qua troverai coupon sconto e buoni regalo da usare per i tuoi acquisti a ribasso! Comincia con gli sconti Amazon , anticipando il black friday di 4 giorni, proponendo sconti fin dal 20 Novembre .

Quanto alla possibile origine di questi bagliori, il portavoce ha detto che non è stato ancora individuata, sottolineando che ad est della zona dove sono concentrate attualmente le ricerche del San Juan esiste una grande concentrazione di pescherecci. Si è trattato dell'ultima comunicazione da parte del sottomarino. L'unità era salpata da Ushuaia, dove aveva effettuato una serie di esercitazioni, ed era diretta alla base navale di Mar del Plata Nel momento in cui il contatto radio è stato perso, il sottomarino si trovava nella zona del golfo San Jorge, tra Rio Gallegos e Puerto Deseado, a circa 400 chilometri dalla costa.

Più di 4'000 uomini e mezzi di una decina di paesi partecipano alle ricerche scandagliando un'area di mezzo milione di chilometri quadrati, ma ogni indizio scovato, dai suoni percepiti in profondità al canotto e al razzo di segnalazione trovati in mare, si è rivelato falso. "Non ci dicono che sono morti, ma è logico pensarlo", ha aggiunto Itati Leguizamon, compagna di uno dei marinai.

Una Smart carica di esplosivo a Livorno: si indaga su varie piste
Gli uomini della Guardia di finanza stavano effettuando dei controlli antidroga quando hanno scoperto l'auto. Sono poi intervenuti sul posto gli artificieri che hanno provveduto a mettere in sicurezza l'esplosivo.

Ti piace questa: