Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mer, Dicembre 06, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Abu Mazen a Putin,proteggere Gerusalemme

Abu Mazen a Putin,proteggere Gerusalemme

"In una telefonata con Trump, il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso la sua "preoccupazione" ed ha ricordato che la questione dello status di Gerusalemme dovrà essere regolata nel quadro dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi, con l'obiettivo in particolare di stabilire due Stati che vivono fianco a fianco in pace e sicurezza con Gerusalemme come capitale". Oltre all'aumento del rischio terrorismo. Il presidente turco Erdogan avverte Donald Trump: sarebbe 'una linea rossa per i musulmani'.

[IAM] - Serie A, Juventus-Crotone 3-0: i calabresi resistono per un tempo
QUI JUVENTUS - Tanti cambiamenti per Allegri dopo la sfida con il Barcellona e in vista dello scontro diretto con il Napoli . Manca pochissimo all'inizio del match valido per la 14° giornata di Serie A (fischio d'inizio ore 20.45).

Sulla questione è intervenuta anche la Turchia che ha minacciato di rompere le relazioni diplomatiche con Israele se Gerusalemme verrà riconosciuta come capitale dagli Stati Uniti. Trump ha chiamato il presidente palestinese Abu Mazen, il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il re di Giordania Abdallah.

Renzi condanna squadristi. Salvini: "Problema sei tu"
Durante l'ospitata a 'L'aria che tira', la presidente di Fratelli d'Italia ha detto che 'la violenza non è oggettivamente quello che ieri si è visto a Como...'.

LA PALESTINA - I palestinesi non hanno dubbi: la decisione Usa decreterà la fine dello sforzo americano di rilanciare il processo di pace. Il presidente dell'Anp ha ribadito che non può esserci uno Stato palestinese senza Gerusalemme Est come capitale e ha annunciato che continuerà i suoi contatti con i leader mondiali per evitare "azioni inaccettabili". Il leader di Yesh Atid Yair Lapid ha detto che Israele "non si farà minacciare". Nella nota dell'Eliseo si legge che "la Francia e gli Stati Uniti proseguiranno i loro sforzi congiunti per preservare la stabilità e l'unità dell'Iraq e favorire il dialogo nazionale fra le autorità federali e i dirigenti curdi iracheni". "È dal 1980 che i presidenti americani succedutisi" alla Casa Bianca "conoscono la minaccia rappresentata da un tale passo per la stabilità della regione", ha aggiunto il Aboul Gheit esortando: "quindi evitate di compiere questo passo". I media locali riferiscono di un vertice tra la polizia e i servizi segreti nei giorni scorsi, in cui è stata valutata la situazione, per prepararsi a una ondata di violenza e attacchi terroristici che potrebbero essere simili ai disordini scoppiati dopo la decisione, lo scorso luglio, di introdurre i metal detectors al Monte del Tempio, per i palestinesi la Spianata delle moschee.

TROMBA MARINA a Sanremo, ci sono danni
Due verande di locali pubblici, in via Roma e in corso Garibaldi, sono letteralmente volate via, abbattendosi su mezzi in sosta. L'ondata di freddo colpirà un po' tutto il Nord Italia.

Donald Trump, attraverso il vice portavoce della Casa Bianca, Hogan Gidley, è stato chiaro: "Lo spostamento dell'ambasciata americana da tel Aviv a Gerusalemme non è un problema di se ma di quando". Esulta il falco dell'amministrazione israeliana, il ministro della Difesa Avigdor Lieberman, che spera in una decisione definitiva di Trump, e parla di "opportunità storica per rettificare l'ingiustizia".

Ti piace questa: