Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Gio, Dicembre 07, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Persona dell'anno 2017: il Time sceglie le "Silence Breakers" del movimento #MeToo

Persona dell'anno 2017: il Time sceglie le

Il settimanale ha designato "Persona dell'anno" le cosiddette "Silence Breakers", le donne che hanno rotto il muro del silenzio e denunciato le molestie sessuali che hanno subìto sul lavoro. Donne che hanno trasformato l'hashtag #meetoo in un movimento, diventato poi, lo ricorda Time nella motivazione del riconoscimento "una sorta di resa dei conti collettiva: nata però come atto di coraggio individuale". Ma anche che apre una stagione difficile, nella relazione uomo-donna, in cui prevarranno diffidenza, incomprensioni, fraintendimenti.

Chi sono le Silence Breakers?

Nadia Toffa sta meglio
La dottoressa è nota per aver curato tumori con una filastrocca e per la prescrizione di erbe contro tutte le malattie. In serata, sempre domenica, è poi andata in onda la puntata de Le Iene che la bresciana avrebbe dovuto condurre.

"Immaginate cosa sarebbe successo al progresso nei diritti civili se Rosa Parks avesse avuto un account Twitter", scrive il direttore di Time, Edward Felsenthal, per spiegare come mai, quest'anno, ha deciso di dedicare la copertina "Persona dell'anno 2017" al movimento #metoo, il popolare hashtag del dopo-Weinstein.

Nel dettaglio, il Time ha dedicato la copertina a cinque rappresentati della schiera: c'è Ashley Judd, una tra le prime attrici a denunciare le molestie subite dall'ex produttore Re di Hollywood e c'è l'ingegnera di Uber, Susan Fowler, che ha denunciato l'ambiente misogino e le molestie sessuali dell'azienda causando il licenziamento di Travis Kalanick, il Ceo, e di una ventina di dipendenti. Smentita l'affermazione del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il quale avrebbe erroneamente di aver rifiutato la nomina come "persona dell'anno". Premiate "per aver spinto tutti noi a smettere di accettare l'inaccettabile".

Bandiera nazista in una caserma dei carabinieri di Firenze
Chi espone una bandiera del Reich non può essere degno di far parte delle Forze Armate essendo venuto meno a quel giuramento. Sarebbe già stato individuato il carabiniere che avrebbe esposto la bandiera, vicina a un fotomontaggio di Matteo Salvini .

Fra gli altri candidati di quest'anno compaiono anche Jeff Bezos, fondatore di Amazon, l'atleta Keapernick per le proteste di "Take a knee" e il principe Mohammed bin Salaman, il quale ha condotto una campagna anticorruzione in Arabia Saudita.

PIOSSASCO - Inaugurata la panchina rossa contro la violenza sulle donne
Combattere la violenza maschile e di genere significa mettere in discussione la cultura e i rapporti sociali che la sostengono. Questo troppo spesso è il tragico epilogo di storie che vanno a riempire le pagine di cronaca nera.

Ti piace questa: