Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Dom, Dicembre 10, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

Avvelenati dal tallio: arrestato un 27enne parente delle vittime

Avvelenati dal tallio: arrestato un 27enne parente delle vittime

Il giallo delle morti da Tallio in Brianza, avvenute nello scorso ottobre, potrebbe finalmente avere una spiegazione: i carabinieri di Nova Milanese e Desio, hanno infatti arrestato Mattia Del Zotto, 27 anni, nipote delle tre vittime. L'accusa di cui deve rispondere è omicidio volontario e tentato omicidio. Sarebbe lui quindi, il presunto autore dell'avvelenamento da metallo pesante di un'intera famiglia di Nova Milanese. A tradirlo però sono state le e-mail salvate nella cartella bozze, l'unica che non era stata ripulita dal ragazzo. A dargli l'idea probabilmente sono stati una serie di casi di avvelenamento con la sostanza chimica un tempo contenuta nei topicidi, avvenuti quando era un bambino a Varmo, il paese di origine dei Del Zotto in provincia di Udine, dove la famiglia trascorreva le estati.

Meghan Markle: matrimonio con il Principe Harry
E' un gioiello unico, disegnato dal principe in persona: contiene due diamanti della collezione privata di Lady Diana . Non poteva essere altrimenti visto che in fatto di stile Backingham Palace ha regole piuttosto rigide.

"Volevo punire i soggetti impuri". Mattia Del Zotto non ha spiegato il movente del suo diabolico e premeditato piano omicidiario, ma le uniche parole pronunciate ai carabinieri al momento dell'arresto fanno venire i brividi: "Ho fatto quello che andava fatto". Proprio a casa di questi ultimi gli inquirenti hanno sequestrato una miscela di erbe per infusi contaminate da tallio. "Scegliete dall'elenco del telefono la persona che più vi aggrada". Delle boccette comprate, sei, ne ha usata solo una e ha nascosto le altre, consapevole che avrebbero potuto essere pericolose per i suoi genitori se lasciate in casa.

La Catalogna manifesta a Bruxelles
Il governo centrale di Rajoy ha sospeso l'autonomia della Catalogna e indetto elezioni regionali anticipate per il 21 dicembre. A organizzare la manifestazione l'Assemblea nazionale catalana (Anc) e l'associazione indipendentista Òmnium Cultural.

A portare gli investigatori sulle tracce di Mattia è stato un account di posta elettronica, aperto col falso nome di Davide Galimberti, e i tabulati telefonici del suo cellulare. Al 27enne viene contestato anche il tentato omicidio di altre 5 persone, ovvero i nonni materni, il marito della zia deceduta, un'altra zia e una badante dei nonni paterni.

Milano, incendio su treno in stazione Centrale
L'equipaggio s'è accorto del fumo che fuoriusciva dal vagone e ha allertato i vigili del fuoco, immediatamente giunti sul posto. Le fiamme hanno devastato due vagoni del treno, vuoto al momento dell'incendio .

Ti piace questa: