Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Lun, Dicembre 11, 2017
Esteri | da Metrofane Nocera

E' morto don Riboldi, prete dei terremotati e vescovo anti-camorra

E' morto don Riboldi, prete dei terremotati e vescovo anti-camorra

Cordoglio per la morte di monsignor Antonio Riboldi, è stata espressa a nome personale e della città, dal sindaco di Acerra (Napoli), Raffaele Lettieri. Monsignor Riboldi ha saputo contenere nel suo cuore tutta la gente, soprattutto quelli che soffrono e sono poveri, una persona di un'alta dirittura morale e una capacità non piccola di cogliere i problemi della gente. Dalla scorsa estate era ospite nella casa dei rosminiani di Stresa, aveva 94 anni. Don Antonio Riboldi era stato nominato vescovo di Acerra il 25 gennaio 1978 dal Papa Paolo VI per occupare una sede vacante da 12 anni.

I funerali si svolgeranno martedì nella cattedrale di Acerra. Fu sempre in prima linea nella lotta alla camorra.

Juventus-Inter, le ultime novità a poche ore dal "derby d' Italia"
In questo momento abbiamo dei buoni allenatori in Serie B e Lega Pro, credo che in generale la scuola italiana sia ottima. Vedendoli si nota un grande sacrificio tra loro, non hanno iniziato benissimo e hanno portato risultato anche soffrendo.

Giunto nella provincia di Napoli, negli anni Ottanta, don Riboldi è il primo prete a scendere in piazza contro la camorra, in quel periodo dominata dalla Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo.

Alla madre che gli mostrava la sua preoccupazione perché viveva sotto scorta, il vescovo Riboldi rispose: "Meglio ammazzato che scappato dalla Camorra". Monsignor Antonio Riboldi era dal 2015 cittadino onorario del Comune di Acerra.

AC Milan pronto ad affrontare eventuale no Uefa a voluntary agreement
Le richieste fatta dalla commissione al Milan sono impossibili da accontentare, non solo per il Milan ma da qualsiasi club. Questa, però, rischia di far molto più male perché alimenta i dubbi (già tanti) sulla nuova proprietà cinese.

Girò le carceri di tutta Italia per incontrare ex terroristi, si batté anche per la questione della Terra dei Fuochi.

Nonostante la rinuncia all'esercizio episcopale per i limiti d'età raggiunti nel 1999, il vescovo emerito aveva scelto di restare ad Acerra, città che gli ha conferito la cittadinanza onoraria. E poi sottolinea che "curioso e aperto alla modernità, Riboldi è stato uno dei primi vescovi a sbarcare su Internet nel 1997: fino a poco tempo fa le sue omelie arrivavano a migliaia di persone".

Corea del Nord-Usa, tensione altissima: equipaggio Cathay, 'abbiamo visto esplodere il missile'
Ma gli USA, a scopo intimidatorio contro la minaccia rappresentata da Kim Jong-un, non sta effettuando solo a esercitazioni militari con Seul.

Ti piace questa: