Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Gio, Gennaio 11, 2018
Esteri | da Metrofane Nocera

Regeni, indagata sua tutor a Cambridge

Regeni, indagata sua tutor a Cambridge

La casa e l'ufficio della professoressa dell'Università di Cambridge tutor di Regeni, Maha Abdel Rahman, sono stati perquisiti. È quanto avrebbe affermato la professoressa al pm di Roma Sergio Colaiocco, assistito dagli uomini del Ros e dello Sco in missione Oltremanica.

Per conto della Procura di Roma, sono stati sequestrati il personal computer, l'hard disk e il cellulare della docente.

Supercoppa Primavera, Inter-Roma 2-1, Colidio doppietta
IL MIGLIORE - Facundo Colidio: in Argentina ne parlano molto bene ed oggi ha dimostrato le sue qualità. Una doppietta dell'argentino Colidio ha regalato il trofeo ai nerazzurri.

La vicenda relativa alla morte di Giulio Regeni, il ricercatore rapito il 25 gennaio 2016, torturato e trovato cadavere il 3 febbraio sull'autostrada tra il Cairo e Alessandria d'Egitto, si arricchisce di particolari decisamente interessanti.

Dell'intero materiale acquisito durante la perquisizione verranno inoltre fatte copie forensi che finiranno nel fascicolo di indagine aperto a piazzale Clodio.

Nike, che gaffe! Il marchio 'annuncia' Coutinho al Barcellona
L'errore è stato cancellato dopo pochi minuti, ma questo non è bastato per evitare che il tutto diventasse virale. "E comunque la fascia di capitano è più importante fuori dal campo che dentro".

"Si è pertanto deciso di dare esecuzione al decreto di perquisizione locale dell'abitazione e dello studio della professoressa - prosegue il comunicato - Nel corso dell'atto sono stati acquisiti supporti informatici e documenti che saranno utili a fare definitiva chiarezza, in modo univoco ed oggettivo, sul ruolo della professoressa nei fatti di indagine".

L'unica notizia emersa al momento è che "l'argomento della ricerca da realizzare al Cairo fu una libera scelta di Giulio Regeni".

I vigili del fuoco pronti per la "loro" Befana
Come sempre un momento di grande gioia e di commozione per chi è costretto ad affrontare la malattia. Ci saranno dolciumi per tutt i bambini che parteciperanno all'inziativa con merenda e giochi.

"Maha Abdel Rahman - scrive in una nota la procura - ha accettato di rispondere a tutte le domande poste dagli investigatori inglesi, confermando le dichiarazioni già precedentemente rese".

Ti piace questa: