Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Dom, Gennaio 28, 2018
Medicina | da Aldobrando Tartaglia

Scimmie clonate come la pecora Dolly

Scimmie clonate come la pecora Dolly

Per questo molti ricercatori americani ed europei, compresi i nostri (il gruppo di Tor Vergata che studia la neuro fisiopatologia del sistema nervoso fa esperimenti sui primati in Giappone). Ciò rappresenterebbe una radicale ed intollerabile offesa nei confronti dell'essere umano così originato e della sua peculiare dignità. Noi non abbiamo questi mezzi. Il rischio è che la tecnica venga estesa dai macachi agli esseri umani. La mia risposta? Clonare l'uomo sarebbe un errore e non avrebbe alcuna utilità dal punto di vista scientifico. A che serve fare uomini tutti uguali? "L'individualità andrebbe persa nella ricerca della perfezione". La clonazione è un atto blasfemo per la Chiesa, perché l'unico a creare l'umanità è Dio e il film "Ragazzi venuti dal Brasile", per quanto frutto di fantasia fantascientifica, è un monito su cui riflettere, per scongiurare una più o meno prossima umanità di bianchi, occhi celesti, che saluteranno con il braccio teso in avanti e verso l'alto, cammineranno con il passo dell'oca e grideranno "eia, eia, alalà". "Quello che invece serve è una regolamentazione della pratica sugli animali, che potrebbe rivelarsi fondamentali nella ricerca scientifica".

Tuttavia, non mancano le preoccupazioni circa queste nuove scoperte scientifiche.

Ghedi, ricoverato per meningite: migliora il bimbo di 3 anni
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies leggi l'informativa estesa. Si trova ricoverato nel reparto infettivi dell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari.

La nascita dei due macachi con il processo SCNT apre ufficialmente le porte alla sperimentazione della clonazione umana? Prima la pecora, poi la scimmia. Un percorso che, com'è facile intuire, è un percorso di avvicinamento all'uomo.

Insomma tutto questo dovrebbe portare a una riduzione del numero di animali sacrificati per ogni singolo esperimento. È lo stesso metodo che è stato utilizzato dall'Accademia delle scienze cinese per la clonazione dei due macachi Zhong Zhong e Hua Hua annunciata nei giorni scorsi. Nel 1996 fece abbastanza clamore la storia della pecora Dolly, primo mammifero clonato. "I ricercatori hanno modificato il protocollo rispetto a Dolly perché ovviamente in questi 22 anni si è ottenuta una maggiore conoscenza e hanno aperto il DNA come un sarto riuscendo ad attivarlo o disattivarlo a piacere e questo ha favorito moltissimo il risultato finale, questa la novità tecnica".

Save the Children, attaccato l'ufficio di Jalalabad
Altri componenti del commando sono entrati in azione aprendo il fuoco in modo indiscriminato. La preoccupazione é che vi siano ancora degli ostaggi nelle mani dei terroristi .

Cesare Galli, medico veterinario e direttore di Avantea, sottopone un interrogativo molto interessante, facendo notare che in Europa si stanno vietando i primati come animali da esperimento per motivi etici, ma dice "siamo sicuri che in Cina abbiano seguito regole etiche?".

A 19 anni dalla prima clonazione di un primate, un macaco clonato negli Stati Uniti tramite scissione dell'embrione, per la prima volta al mondo, un'équipe di scienziati è riuscita nella clonazione di due machachi.

Moscovici: elezioni incerte, ma Italia cade sempre in piedi
A Di Maio , che vorrebbe sfondare il tetto del tre per cento sul deficit/PIL, Moscovici replica: "Questa proposta è un controsenso assoluto".

Fantasiosi annunci di clonazioni umane sono stati fatti in passato. Certo è che fino ad oggi era stato impossibile ottenere dei cloni vivi di primati non umani in buona salute. E la clonazione umana. Così gli scienziati dell'Accademia delle Scienze di Shanghai hanno presentato Zhong Zhong e Hua Hua, le prime due scimmie al mondo clonate con la stessa tecnica che venne usata per la pecora Dolly.

Ti piace questa: