Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mer, Febbraio 14, 2018
Sportivo | da Floriano Cerasuolo

Juventus-Tottenham, Allegri: "Non è un fallimento"

Juventus-Tottenham, Allegri:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro (dal 45′ s.t. Asamoah); Khedira (dal 21′ s.t. Bentancur), Pjanic; Douglas Costa, Bernardeschi, Mandzukic (dal 31′ s.t. Mandzukic); Higuain. Proprio quando i locali sembrano aver preso le misure agli inglesi, stanchi per un intensissimo primo tempo, arriva la doccia gelata per i ragazzi di Allegri: è l'ottimo Eriksen a gelare l'Allianz Stadium, con una punizione al veleno che sfila rasoterra e inganna Buffon sul suo palo al 72′.

Ecco l'elenco dei primi 4 ottavi di finale di andata di Champions League 2018, tutti in programma alle ore 20.45.

JUVENTUS-TOTTENHAM 2-2- Un pareggio che complica totalmente il discorso qualificazione per gli uomini di Allegri.

Presidente Sudcorea incontrerà la sorella di Kim Jong Un
La Corea del Nord , ha continuato Kim-Jong un, è diventata capace di mostrare al mondo la propria potenza militare. Le ragazze fanno parte di un gruppo di 280 persone che ha raggiunto oggi la Corea del Sud .

8' GIUSTO IL RIGORE PER FALLO DI DAVIES SU BERNARDESCHI - Davies interviene in netto ritardo nei confronti di Bernardeschi in area: Brych decreta il calcio di rigore in favore della Juventus. Dal dischetto si presenta Higuain che firma la doppietta personale e porta la Juve avanti 2-0 dopo poco meno di dieci minuti.

Un match avvincente per un percorso difficile come quello della Champions League, competizione nella quale la squadra di Torino si è dovuta fermare alla sconfitta in finale per ben due volte negli ultimi tre anni. Al 29' gran botta di Eriksen da fuori, palla out non di molto.

Sembrava una passeggiata, un gol dopo un minuto, il raddoppio al 9° dal dischetto, entrambi firmati da Higuain, poi un arretramento, ma con la chance del 3-0 sprecata dal Pipita. Un minuto dopo ci vuole ancora il miglior Buffon per disinnescare Kane: tiro insidioso dell'ariete britannico, deviazione in corner del capitano juventino. Al 72' la squadra di Pochettino ripristina il pareggio. Una prova da incorniciare per Mattia, che è sempre concentrato ed è autore anche di una grande chiusura su Alli nel primo tempo.

Viareggio, due ragazzi travolti da un'auto pirata: erano appena usciti dalla discoteca
L'altro giovane, di 23 anni, è stato invece trasportato all'ospedale livornese dove sarà sottoposto a intervento chirurgico. Secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine il tasso alcolico presente nel 25enne sarebbe stato di 1,10g/l.

Nel finale della prima frazione di gioco, la Juventus, conquista un altro importante calcio di rigore che, indubbiamente, potrebbe servire a cambiare le sorti della gara. Perché la sua partita finisce lì, e poco importa che resti in campo fino al novantesimo. Costretto a uscire per un problema fisico (dal 66′ Bentancur 5.5 - Entra nel momento peggiore). Il Tottenham però con pazienza guadagna metri e spazi, prende in mano il pallino della gara e prima accorcia con Kane, poi nella ripresa completa il recupero con Eriksen.

76' - Intanto esce Mandzukic, alle prese con un problema all'anca. Se dovesse finire 0-0 a Wembley, passerebbe il Tottenham.

Kane: sciupa una clamorosa occasione a tu per tu con Buffon, è morbido in alcuni momenti, ma quando Alli lo serve in profondità lui non perdona, drillando il portiere della Juventus e lanciando i suoi alla rimonta.

Capitale cultura, Firetto è ottimista: "Ce la giochiamo"
Potrebbe essere Agrigento la prossima città siciliana a conquistare l'importante riconoscimento di "Capitale della cultura italiana".

Marcatori: pt 2′, 8′ rig. Higuain (J), 35' pt Kane (T), 26' st Eriksen (T).

Ti piace questa: