Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Dom, Marzo 18, 2018
Sportivo | da Floriano Cerasuolo

L'impresa Nibali che vince la Milano-Sanremo: non so cosa ho fatto

L'impresa Nibali che vince la Milano-Sanremo: non so cosa ho fatto

Dopo Tour de France, due Giri d'Italia, Vuelta, due Lombardia, arriva anche la prima Milano-Sanremo. Il gruppo è piuttosto frazionato nel finale, rimonta, ma Nibali tiene duro e riesce ad arrivare in solitaria sul rettilineo finale di via Roma. Come se una vocina dentro gli dicesse di fregarsene delle tattiche, della paura di non farcela, del buon senso, di una tradizione che sembra pedalarci contro dal 2006, ultima vittoria di un italiano (Filippo Pozzato) e che ormai premia solo questi gigantoni stranieri dai nomi spesso impronunciabili.

"Non lo so nemmeno io cosa ho fatto, oggi correvamo per Sonny Colbrelli - afferma Nibali ai microfoni della Rai Io dovevo seguire, ho visto il vuoto e ho accelerato, ho visto subito che avevo 20 secondi di vantaggio e non mi sono mai più girato girato".

Romagna cambia numero: "Il 13 è di Astori, proseguo con il 56"
E' un gesto dovuto nei confronti di un grandissimo uomo. "Questi sono momenti difficili, bisogna stare uniti". Filippo Romagna , inevitabilmente, dovrà rinunciare alla maglia numero 13.

Perché adesso saltabeccare tra salite, discese, corse a tappe, in linea, gare per velocisti ed essere competitivo è quasi impossibile in un gruppo pieno di specialisti, gente da un paio di obiettivi l'anno e basta. Lui? Poi tenterà l'assalto alla Doyenne, la classica più antica. "Penso di aver fatto qualcosa di importante che mi gusterò piano piano". Sono contento perché questa vittoria è arrivata senza pensarci. La corsa è rimasta così chiusa e equilibrata, con ancora più di cento corridori compatti al ritorno sull'Aurelia e in prossimità dell'inizio del Poggio, con l'ipotesi di una folta volata sempre più concreta. Il più testardo è un altro italiano, Matteo Trentin. E poi di Nibali è amico.

Finalmente nell'ultimo chilometro dell'ascesa, dove spesso si fa la differenza, Vincenzo Nibali [VIDEO](Team Bahrain Merida) ha rotto l'equilibrio approfittando di un tentativo di Neilands (Israel). Al secondo posto l'australiano Caleb Ewan, terzo il francese Arnaud Demare.

Alessia Marcuzzi furiosa con Eva Henger all'Isola dei famosi, colpa del canna-gate
La donna aveva già espresso la sua opinione: "Per me Francesco Monte ha ragione da vendere, Eva è una iena infame ". Alla fine Alessia Marcuzzi ha perso il controllo a causa di Eva Henger .

Un'impresa studiata e meravigliosa, con i grandi favoriti, dal campione del mondo Sagan al vincitore dell'anno scorso Kwiatkowski che si sono curati tra di loro senza organizzarsi nell'andare a riprendere lo "Squalo dello Stretto". Saranno presenti anche gli insegnanti e gli accompagnatori dell'UC Sanremo.

Ospiti 10 marzo C'è posta per te: Belen e Andrea Iannone protagonisti
Una storia che finisce a " C'è Posta per te ", celebra programma di Maria de Filippi . Quale sarà la loro risposta alla fatidica domanda di Maria De Filippi ...

Ti piace questa: