Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Gio, Marzo 22, 2018
Esteri | da Metrofane Nocera

Esplosione a Catania: 3 vittime, 2 sono vigili del fuoco

Esplosione a Catania: 3 vittime, 2 sono vigili del fuoco

Ieri si è verificato un incidente a Catania nella casa di Giuseppe Longo, che viveva da solo in un'abitazione chiamata Fortino con due entrate, da via Garibaldi e da via Sacchero. È quanto emergerebbe dai primi sopralluoghi compiuti sul posto.

La causa probabilmente è da ricercare nell'appartamento dove sono state trovate e sequestrate tre bombole di gas Gpl. Quella di Catania è una tragedia del lavoro che ha lasciato tutti sgomenti e affranti. Altri due pompieri sono ricoverati all'ospedale Garibaldi e versano in gravi condizioni.

Prima delle esequie bisognerà attendere infatti che siano completate le autopsie sui corpi, visto che sulla tragedia è stata aperta un'inchiesta da parte della Magistratura. La Procura non ha ancora disposto l'autopsia in attesa di accertamenti tecnici preliminari.

Al primo cittadino sono arrivate le telefonate di cordoglio e solidarietà del premier, Paolo Gentiloni, e del ministro dell'Interno, Marco Minniti: "Esprimo - ha detto Bianco, tra i primi ad arrivare sul posto - il cordoglio della città per le vittime, i due vigili del Fuoco e l'uomo che aveva chiesto loro di intervenire, e sono vicino alle loro famiglie e a quelle dei due altri vigili feriti, che spero possano migliorare presto". L'esplosione si e verificata nella bottega dove abitava l'anziano che riparava biciclette. "Era una brava persona - afferma una pensionata che lo conosceva di vista - quando passavo di qui lo salutavo e lui rispondeva".

Laura uccisa a coltellate e gettata in un pozzo
L'assassino avrebbe provato a spingere il cadavere verso il basso, prima di coprirlo con un coperchio di ferro e allontanarsi. A quel punto è partita la denuncia, con i carabinieri della compagnia di Noto che hanno subito iniziato le indagini.

Non è esclusa neanche l'ipotesi dei suicidio, ma l'uomo all'interno, un 75enne, potrebbe non aver aperto la porta perché svenuto per le esalazioni del gas.

Una fuga di gas e poi l'esplosione in una officina. I vicini hanno chiamato i vigili del fuoco. Di fronte c'è un laboratorio di tavola calda.

C'è anche il trapanese Giorgio Grammatico fra le vittime dell'esplosione avvenuta questa sera in una palazzina nel centro storico di Catania, dovuta ad una fuga di gas proveniente da un'officina.

Dopo la parentesi granata Giorgio Grammatico si era distinto anche nelle file del Marsala e del Valderice.

Regeni, pm Zucca: "Nostri torturatori ai vertici polizia" "I"
Ma così non è andata, secondo i genitori di Giulio , che si dicono " decisi ad andare avanti anche a piccoli passi", come ha spiegato il padre Claudio .

A lanciare l'allarme un vicino di casa dell'artigiano che ha perso la vita. Con riferimento alle notizie apparse su alcuni organi di stampa, i vigili del fuoco precisano "che non emergono al momento elementi che indichino un innesco provocato dall'esterno per l'uso di attrezzature da parte dei vigili del fuoco". "Non è possibile", replica un signore piccato perché, spiega, "loro sanno come intervenire in questi casi". "Non la dimenticherò mai", ha raccontato il superstite.

Spaventosa esplosione a Catania, colpita una palazzina in Via Garibaldi.

Illeso, ma sotto shock, il quinto componente della squadra dei Vigili del Fuoco travolta dalla deflagrazione.

Amici 17, il serale comincia il 7 aprile
Carmen prosegue con Oggi sono io di Alex Britti ed Einar con Falco a metà di Grignani. Proseguirà il suo percorso nel talent show in diretta su Canale 5 il sabato sera.

Ti piace questa: