Ultimo
Raccomandato
Pubblicato: Mer, Aprile 04, 2018
Esteri | da Metrofane Nocera

3 prodotti Italiani che si gioveranno dei dazi cinesi

3 prodotti Italiani che si gioveranno dei dazi cinesi

Guerra sui dazi, risposta della Cina su 128 prodotti Usa dopo le sanzioni di Trump: ultime notizie, Pechino contro la Casa Bianca, colpite frutta e carne di maiale. Queste tariffe di rappresaglia, che erano state precedentemente annunciate da Pechino e che sono state stimate pari a un valore complessivo di circa 3 miliardi di dollari, sono l'effetto dei dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio negli Stati Uniti dalla Cina, in vigore da una settimana. Lo scontro è destinato a inasprirsi sull'approvazione attesa da parte di Trump di altre misure fino a 60 miliardi di dollari che includono 1.300 beni importati dalla Cina, tra telecomunicazioni, hi-tech e aerospazio. Wang ha sottolineato i recenti risvolti positivi della situazione ricordando che il leader nordcoreano Kim Jong-un, durante la sua recente visita in Cina, ha riaffermato di voler proseguire con il suo programma di denuclearizzazione.

Fiorentina a Udine nel ricordo di Astori
Il più delle volte per uscire da questi cicli basta un punto, un risultato positivo per rompere l'incantesimo. Stiamo raccogliendo quello che abbiamo provato a seminare prima.

Immediata la reazione delle borse che hanno reagito negativamente.

Apple: ecco il nuovo iPad, più economico e compatibile con Apple Pencil
Con le nuove app Classroom e Schoolwork si può creare una vera e propria classe virtuale. Secondo voi sono prezzi fattibili?

Sotto traccia le diplomazie di Usa e Cina lavorano per evitare la guerra, dopo che il segretario al Tesoro Steven Mnuchin e il rappresentante al Commercio Robert Lighthizer hanno dato a Liu He, vicepremier e plenipotenziario del presidente Xi Jinping in materia, la lista di beni da acquistare per allineare di 100 miliardi di deficit commerciale comprando ad esempio, in base ad anticipazioni di stampa, più microprocessori Usa. Il Nikkei a Tokyo ha registrato un calo delle contrattazioni dello 0,45%, mentre Shangai cala dell'1,33% e lo stesso Taiwan con lo 0,61%. E' quanto dichiarato dal presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, a proposito delle misure annunciate dalla Cina, quali ritorsioni nel settore agroalimentare per i dazi imposti dagli Stati Uniti. Anche l'Europa non se la passa meglio; il Dax di Francoforte perde l'1,31% mentre Parigi e Londra riscontrano le rispettive perdite -0,72% e - 0,77%. Il ministero delle Finanze cinese ha applicato uno schema che prevede una doppia serie di dazi: al 15% su 120 beni (tra cui mele e mandorle) e al 25% su carne di maiale e derivati (per un valore nel 2017 di 1,1 miliardi di dollari che fanno della Cina il terzo mercato Usa). Per Coldiretti si tratta di superare barriere tecniche cinesi che riguardano molti prodotti del Made in Italy come l'erba medica disidratata.

M5S:Fraccaro è il candidato alla Camera
A spezzare l'equilibrio della coalizione di centrodestra è stato Salvini che al Senato ha deciso di far votare Anna Maria Bernini al posto di Paolo Romani.

"Le tensioni tra i due giganti dell'economia mondiale - sottolinea Coldiretti Bergamo - potrebbero avvantaggiare l'export dei nostri prodotti agroalimentari".

Ti piace questa: